Lamberto Morosini

La vita dei monaci in Myanmar

Oggi il buddismo è praticato da quasi il 90 per cento dei birmani.
I monaci birmani sono circa mezzo milione, le monache circa 75 mila in un paese che conta poco più di 53 milioni di abitanti. Fare elemosina ai monaci è una tradizione buddista e un modo per acquistarsi merito contribuendo alla propria felicità futura. Dovunque in Birmania può capitare di vedere monaci di tutte le età; per i motivi di cui sopra la popolazione è molto benevola nei loro confronti e spesso elargisce loro elemosine e cibo.
Pur attraverso periodi di tensioni notevoli, i monaci e i monasteri continuano ad avere un ruolo determinante per quanto riguarda l’istruzione: più di mille scuole monastiche accolgono più di centomila bambini e ragazzi orfani o appartenenti a famiglie bisognose. Le comunità monastiche nel paese sono più di 50mila e la loro sussistenza è affidata ai laici. Un monaco non può possedere nulla, al di là di tre tonache e poche suppellettili personali.

(Foto scattate durante il mio viaggio in Myanmar, nel dicembre 2012)
Share
Link
https://www.lambertomorosini.it/la_vita_dei_monaci_in_myanmar-a9678
CLOSE
loading